IL SITO DI NAVE ARDITO

IL PRIMO COMANDANTE

 

HOME

BENVENUTI

CENNI DI STORIA

IL VARO

CONSEGNA NAVE

CONSEGNA BANDIERA

LA NAVE

PRIMO COMANDANTE

I 30 COMANDANTI

I COMANDANTI IN 2ª

UFFICIALI ARDITO CSMM

ELENCO AMICI

REGISTRAZIONE

PASSATI A MIGLIOR VITA

ATTIVITA' OPERATIVA

GIRO DEL MONDO

LIBANO

ULTIMA AMMAINA

COFANI BANDIERE

IL SALUTO ALLA NAVE

POETI NAVE ARDITO

I NOSTRI RICORDI

LIBRO DEGLI OSPITI

ORGANIZZATORI

I NOSTRI RADUNI

VIDEO ON LINE

IL LIBRO DI NAVE ARDITO

I LIBRI DEGLI AMICI

CREST DI ZINGALI

CARTOLINE DI CIMMINO

MODELLISMO

LINK UTILI

CONTATTI

MAPPA DEL SITO

 

Una foto dell'Ammiraglio Giovanni MORO, il primo Comandante, in aletta di plancia.

 

...lettera del Comandante MORO alle famiglie del personale di Leva che prestava servizio a bordo di Nave Ardito

Il saluto del Primo Comandante Ammiraglio Giovanni MORO

Ammiraglio di Squadra Giovanni MORO

Nato ad Alessandria nel 1922.

 

Dopo le scuole medie superiori è entrato nell'Accademia di Livorno.

 

Ha frequentato i corsi Normali e quello superiore per Ufficiali di Stato Maggiore.

 

Ha conseguito la specializzazione in Telecomunicazioni, e quella superiore in Crittografia.

 

Ha frequentato l’Istituto di Guerra Marittima.

 

Nei quarant’anni di servizio effettivo in Marina ha ricoperto i seguenti principali incarichi.

 

A bordo:

-         Comandante in 2ª dell’Incrociatore Andrea DORIA;

-         Comandante della Fregata ALDEBARAN;

-         Comandante del Cacciatorpediniere ARDITO;

-         Comandante della 3ª Divisione Navale.

 

A terra:

-         Capo dell’Ufficio Crittografico della Marina Militare;

-         Capo del SIOS – Marina (2° Reparto dello Stato Maggiore);

-         Capo dell’UCIS (Ufficio Collegamento Informazioni e Sicurezza)dello Stato Maggiore dell Difesa.

 

Lasciato il servizio da Ammiraglio di Squadra, ha continuato i suoi studi in campo crittografico; della Teoria dei numeri; della analisi Indeterminata.

 

I principali risultati conseguiti – pubblicati e presentati in importanti convegni scientifici, anche a livello internazionale – sono relativi agli argomenti qui di seguito elencati (pubblicazioni e convegni, per brevità non sono riportati).

 

Inizio anni 1990 - Dimostrazione del famoso ultimo teorema di Fermat.

 

Fine anni 1990 – Decodifica – Interpretazione del “Codice Alessandrino”, manoscritto di due pagine alfanumeriche del XII/XIII secolo, conservato presso la Biblioteca Alessandrina della Sapienza di Roma.

Inizio del 2000 – Realizzazione del “Codice” Calendario Perpetuo per la datazione della Pasqua con i calendari Giuliano e Gregoriano, a partire dall’Anno 1 d.C..

 

Anno 2003 – Sviluppo – interpretazione della crittografia contenuto nel “Quadrato Magico” (di Pompei) del I sec. d. C.

 

Deceduto nel Ottobre del 2009

 

 

MEDAGLIA STORICA IN ARGENTO E RELATIVO NASTRINO NAVE ARDITO DEL COMANDANTE GIOVANNI MORO

 

In occasione della consegna del Libro di Nave Ardito dedicato all'Ammiraglio MORO, il figlio Claudio ha voluto concedermi l'onore di avere un ricordo del caro papà, la medaglia, primo conio d'argento ed il nastrino di Nave Ardito, donata al Comandante dai marinai, essi saranno custoditi in memoria dell'estinto PRIMO COMANDANTE.

 

Il biglietto che accompagna la medaglia e il nastrino.

 

© Comitato Amici di Nave Ardito® - Realizzazione Web di AZ